Stellantis con Unasca per il progetto E-Mobility “Pole Position”: la formazione per i guidatori di domani

Stellantis con Unasca per il progetto E-Mobility “Pole Position”: la formazione per i guidatori di domani

Il progetto “Pole Position” sviluppato da Stellantis con Unasca (Unione Nazionale Autoscuole, Studi di Consulenza Automobilistica), ha come obiettivo quello di
diffondere tra i giovani che stanno conseguendo la patente, i concetti di una guida “e-mobility” (responsabile e sostenibile).

La guida consiste, in un approfondimento dettagliato per far conoscere le tecnologie e le potenzialità della mobilità elettrica. Grazie ad un consolidato
“pacchetto formativo”, avrà come obiettivo il far conoscere tutti i segreti relativi alle tecnologie di base sostenibili, modalità di ricerca e sviluppo, stili di guida innovativi, caratteristiche specifiche dell’elettrificazione, sicurezza e manutenzione.

Il programma di “formazione dei formatori” è suddiviso in più fasi:

  1. Verranno “formati” 60 esperti Unasca tramite corsi online (disponibili su una piattaforma dedicata e già utilizzata da Stellantis per il training dei dipendenti), test di apprendimento e una sessione di test drive;
  2. Questi esperti si occuperanno a loro volta di trasmettere la nuova cultura “e-mobility” a oltre 3mila istruttori delle scuole guida aderenti al progetto su suolo nazionale;
  3. Infine, le autoscuole avranno il compito di istruire i giovani che stanno per sostenere l’esame di guida.


In pratica, si tratta di un consolidato piano di sensibilizzazione ed ecosostenibilità che porterà notevoli vantaggi e conoscenze aggiunte per le nuove generazioni di automobilisti.
Oltre al percorso di istruzione, sono in fase di elaborazione anche altre attività come ad esempio le convenzioni per l’acquisto da parte delle scuole guida di auto ibride della gamma Stellantis (che comprende quattordici marchi automobilistici, tra cui: Abarth, Alfa Romeo, Citroën, Dodge, FIAT, Jeep, Lancia, Maserati, Opel e Peugeot).

“Il progetto Pole Position – spiega Roberto Di Stefano, e-Mobility Stellantis – è un nuovo tassello delle numerose attività che abbiamo avviato per diffondere la cultura
dell’e-Mobility presso i giovani, in particolare tra chi sta avvicinandosi alla guida. E sapendo che, per forza di cose, già il futuro immediato della mobilità sarà sempre più elettrico, è fondamentale indirizzare i neo-patentati verso una guida più responsabile e sostenibile”.
“La preziosa formazione dei futuri conducenti in Autoscuola – spiega Emilio Patella, Unasca Centro Studi Cesare Ferrari – contribuirà a trasferire nozioni, capacità e sicurezza alla guida sfruttando le nuove tecnologie green, affiancate agli innovativi dispositivi di sicurezza stradale”.

Postato il 26 maggio

Compila i campi per ricevere maggiori informazioni e per rimanere aggiornato con le nostre promozioni

I campi contrassegnati con * sono obbligatori.



Condividi