Munich Motor Show (IAA) 2021

Dopo il Milano Monza Motor Show, di cui abbiamo già parlato in questo articolo, i saloni a tema automobilistico hanno ripreso il loro normale corso anche in Europa, seguendo la scia imposta dal format italiano.
Dal 7 al 12 settembre a Monaco si è tenuto l’IAA Mobility, un evento distribuito su tutto il suolo della città in maniera analoga al Milano Monza Motor Show, con il tradizionale spazio del salone dell’automobile, oltre ad esposizioni in pieno centro e una pista di prova tra le due sedi principali.

Anche per quanto concerne gli eventi principali, l’organizzazione dell’evento ha previsto il loro svolgimento anche in esterna dai padiglioni. Questa è l’ennesima prova di come il Covid-19 abbia drasticamente cambiato il modo di concepire eventi di questa portata, creando il connubio automobile e suolo cittadino, dove la città diventa l’elemento unificante che caratterizza e diversifica l’evento stesso in maniera unica.
Le vetture presentate all’IAA si sono contraddistinte per essere praticamente tutte elettriche; la dimostrazione ormai indiscutibile che il mondo dell’automobilismo stia puntando anno dopo anno verso un futuro sempre più Green, sostenibile e tecnologico.
Sono infatti state presentate sul palcoscenico di Monaco, le innovazioni per la guida del futuro: dal pilota automatico sempre più autonomo, alla possibilità per il veicolo di dialogare e
interagire con le infrastrutture cittadine.
Ma la “tecnologia” all’IAA Mobility non è solo prerogativa dell’automobile. L’evento infatti, concepisce la “mobilità” in un senso molto più ampio: biciclette, monopattini, robo-taxi, mobilità elettrica e servizi digitali per muoversi in modo sostenibile.

Quindi L’IAA oltre ad aver cambiato sede dopo oltre 40 anni pone nuove basi per il mondo della mobilità, ponendo l’attenzione su tre aspetti principali: una mobilità che non si limita più
all’automobile e alla motocicletta ma che inizia ad inglobare i più svariati mezzi di trasporto, una mobilità che vuole rispettare sempre di più l’ambiente e il clima e supportare uno stile green ed elettrico, ed infine una mobilità concentrata sull’innovazione tecnologica e interconnessa alla rete.

I marchi: All’evento hanno partecipato molti tra i più celebri brand dell’automobilismo e non solo..

  • Audi: presenta il prototipo Grandsphere, una futuristica berlina elettrica che racchiude in sé le ambizioni di un marchio che mira a diventare un riferimento ai vertici dell’industria automobilistica, in questa fase molto sensibile della transizione tecnologica. Inoltre porta sul palco a Monaco lo Skysphere. Si tratta di una roadster elettrica da 632 Cv di potenza ed oltre 500 km di autonomia realizzata sulla nuova piattaforma nativa per le elettriche Ppe.
  • BMW: porta con sé aggiornamenti ai modelli storici del brand (Serie 2 coupé, X3, X4 e Serie 4 gran coupé) e presenta sul palco nuovi modelli: la nuova i4 e l’innovativa iX. Di particolare interesse anche la nuova Bmw iX5, primo Suv a idrogeno della storia.
  • Cupra: il nuovo marchio figlio di SEAT, presenta UrbanRebel, nuovo concept di city car full electric.
  • DACIA: sceglie di concentrarsi sulla mobilità di tutti i giorni presentando Jogger: un auto ad uso familiare o per chi necessita una vettura con grandi capacità di carico e ben 7 posti disponibili.
  • FORD: Obiettivo del brand americano annunciato sul palco è quello di impegnarsi in 10 anni a trasformarsi in un’azienda produttrice di sole auto elettriche. Porta nei suoi padiglioni il Mustang Mach E Gt che si posiziona al vertice della gamma sia come prestazioni che accelerazione.
  • HYUNDAI: focus principale del marchio si pone su automobili elettriche e le possibilità delle applicazioni dell’idrogeno sul mercato, racchiuse nella linea: Ioniq 5. Presenta inoltre, per questa nuova gamma anche la versione robo-taxi del veicolo.
  • KIA: il brand coreano sul palco dell’IAA presenta la serie 5 del Suv Sportage e la nuova Ev6: un Suv totalmente elettrico che designa l’impegno del marchio verso una mobilità elettrica tutta nuova.
  • MERCEDES-BENZ: uno tra i marchi più iconici dell’evento, con ben 5 novità presentate: la nuova Eqe, il van Eqt, il Suv Eqb e la lussuosa berlina Eqs. Infine Mercedes presenta una rivisitazione totalmente elettrica della classe G.
  • MINI: l’azienda inglese fa parlare di se presentando un prototipo innovativo: Urbanaut, una city car esempio magistrale di versatilità e guida autonoma su suolo urbano.
  • PORSCHE: la presentazione di Porsche vede protagonista la nuova Mission R, un’auto da corsa con oltre mille cavalli di potenza e totalmente elettrica, pensata per le competizioni e per una clientela più “sprint”
  • RENAULT: l’impegno del marchio verso una mobilità sempre più ecosostenibile è ben chiara. Infatti, il marchio porta novità solamente legate all’elettico con due modelli: la Megane E-Tech e il nuovo concept di R5. Degno di nota anche la presenza di una limousine per clientela di lusso con possibilità di pilota automatica: la Mobilize Limo.
  • SMART: questo marchio ha portato con sé a Monaco un nuovo Suv elettrico compatto per la guida in città: il concept #1
  • VOLKSWAGEN: Ultima ma non ultima, la celeberrima casa tedesca. Moltissime novità sono state presentate come la nuova T7, l’aggiornamento di Polo, il Suv coupé Taigo. Di particolare interesse anche la nuova gamma ID: vetture di dimensioni compatte a trazione completamente elettrica.

Postato il 22 settembre

Compila i campi per ricevere maggiori informazioni e per rimanere aggiornato con le nostre promozioni

I campi contrassegnati con * sono obbligatori.



Condividi